Palazzo Fortuny – la casa gotica di un artista diventata museo

Palazzo Fortuny è uno dei più particolari musei di Venezia. Un antico edificio gotico ospita la collezione di Mariano Fortuny ed è uno dei simboli della comunicazione visiva contemporanea.

In questa guida troverai tutte le informazioni in merito a orari, biglietti, mostre ed esposizioni presenti, con la mappa per arrivare al museo.

Palazzo Fortuny a Ca’ Pesaro

Palazzo Fortuny Venezia

Il museo si trova all’interno di un palazzo gotico realizzato nella metà del 1400 grazie a Benedetto Pesaro, poi modificato e ampliato più volte durante il corso della sua storia. Molto caratteristiche sono le eptafore – cioè le 7 aperture in successione – della facciata, sia al primo che al secondo piano.

All’interno si possono ammirare stupendi architravi in legno e pilastro in marmo. Verso la fine dell’800 l’edificio venne suddiviso in diversi appartamenti così da ospitare circa 350 persone in condizioni di povertà.

L’atelier di Mariano Fortuny

E’ da uno stato di degrado che il catalano Mariano Fortuny Madrazo rileva palazzo Fortuny. Attratto dall’incanto della sua architettura, nel 1898 crea il suo studio privato nel sottotetto. Con il tempo iniziarono i lavori di recupero dell’edificio, aprendo spazi e ridando equilibrio e armonia agli spazi interni.

Venezia è ricca di edifici rigenerati e diventati oggi un riferimento culturale. Oltre a Palazzo Fortuny, possiamo citare anche la Collezione Peggy Guggenheim.

La struttura divenne così uno piccolo ma straordinario atelier per confezionare abiti in seta e velluto, dedicandosi in maniera continua alla ricerca e alla sperimentazione.

Mostra d'arte Palazzo Fortuny
Mostra d’arte contemporanea in Palazzo Fortuny | Foto di Thom Ouelette

Il Museo di Palazzo Fortuny

Quello che una volta era un piccolo atelier dedicato ai tessuti con il tempo di è trasformato in un centro culturale interamente dedicato alle arti visive: pittura, scultura, illuminotecnica, fotografia, abiti. Tutto ciò grazie anche alle numerose donazioni di artiste che hanno arricchito la collazione esistente.

Dal 1978 è anche museo di fotografia e ha ospitato artisti come Robert Mapplethorpe e Peter Greenaway.

Cosa vedere

Nonostante sia lontano dai flussi turistici di massa, Palazzo Fontany viene visitato ogni anno da migliaia di persone che restano ammirate dalla ricchezza delle collezioni esposte.

Mentre al piano terra si trovano interessanti opere d’arte contemporanea, al primo piano si trovano meravigliosi capolavori veneziani che raccontano la storia, gli usi e i costumi di una città dal passato prestigioso. Da non perdere la stupenda corte interna, in pieno stile veneziano.

La corte interna di Palazzo Fortuny | Foto di Thom Ouelette

Informazioni pratiche

Come arrivare a Palazzo Fortuny

E’ possibile raggiungere Palazzo Fortuny utilizzando il vaporetto da Piazzale Roma o dalla stazione Ferroviaria prendendo la linea 1 e scendendo alla fermata Sant’Angelo o con linea 2 fermata Rialto

Prezzo del Biglietto

Il ticket può essere acquistato direttamente all’ingresso di Palazzo Fortuny ed ha un costo di 12€. Hanno diritto al biglietto ridotto (10€) ragazzi fino ai 14 anni, gli studenti fino a 25 anni, gli over 65, i soci coop, Touring Club e Clienti Trenitalia con Carta Freccia.

Cosa vedere nei dintorni

Merita senza dubbio una visita Campo Sant’Angelo, una piazza molto caratteristica (ma guai a chiamarla piazza in presenza di un veneziano!) dove si possono ammirare antichi edifici e l’atmosfera è ancora quella tradizionale, lontana dal turismo di massa.

Campo Sant'Angelo Venezia

A meno di 10 minuti a piedi da Palazzo Fortuny, è possibile visitare Scala Contarini del Bovolo, una delle attrazioni più belle di Venezia e allo stesso tempo più sconosciute. Si tratta di un edificio del 400 con una scala davvero molto caratteristica, dalla cui cima si può osservare una vista meravigliosa su tutta Venezia.

Scala Contarini Palazzo Fortuny

Leave a Reply